Grande successo per Castlluzz in Reggae, anche quest’anno i Monti Dauni diventano il regno della musica reggae. Il direttore artistico Falcone: “Un evento destinato a crescere”

Castlluzz in Reggae
Castlluzz in Reggae

Il 2 settembre a Castelluccio dei Sauri si è svolta la seconda edizione del “Castlluzz in Reggae” il primo reggae festival della Capitanata.

Il Villaggio Artigiano del paese si è trasformato per 12 ore in un grande luogo di musica, colori e festa dove hanno partecipato circa 2 mila persone, raddoppiando il numero di presenze avute nella passata edizione.

Il format del festival resta invariato. Attività pomeridiane per bambini e famiglie alla ricerca dell’ecosostenibilità e delle professioni di artigianato e agricoltura, nozioni di benessere psicofisico per i più adulti tramite Yoga e Shiatsu ed infine, la musica tribale per concludere il pomeriggio. Al calar della sera l’inizio della musica dal vivo con le esibizioni di ben 4 band sul palco per poi continuare nell’area Sound System con altri due cantanti e DJ fino al mattino.

Non sono mancati gli stand enogastronomici per degustare prodotti tipici del territorio che hanno accompagnato piacevolmente l’intera manifestazione.

Alessandro Falcone, il direttore artistico del reggae festival ci racconta:

“Il Castlluzz in Reggae, per molteplici motivi, ha un potenziale di crescita da non sottovalutare. La location che abbiamo individuato, il Villaggio Artigiano, può ospitare in sicurezza fino a 6mila presenze utilizzando anche le aree perimetrali della piazza che già solo lei è di circa di 4mila metri quadri. Quest’anno ho individuato una possibile area camping per far sostare roulotte e tende, sono già a lavoro per renderla attiva per le prossime edizioni. Inoltre, i festival di musica reggae più vicini al nostro territorio sono distanti da noi di circa 450 km a Sud e a Nord, praticamente al centro ci siamo noi. Queste sono alcune delle motivazioni che mi permettono di ipotizzare una costante crescita del nostro festival, per non parlare dei miei vent’anni di esperienza nel settore musicale tra organizzazioni di eventi e produzione di musica reggae che favorirebbero una continua presenza di musica di qualità. Per concludere, sono convinto che il Castlluzz in Reggae se continua negli anni può generare del sano turismo in una zona che ne ha estremamente bisogno.”

 Ricordiamo che anche quest’anno il reggae festival è stato patrocinato dal Comune di Castelluccio dei Sauri invece è stato promosso, per la prima volta, da una neonata associazione di promozione sociale chiamata uto.Pia.

Per essere sempre informati potete seguire le pagine social del festival dove troverete foto e video che raccontano l’evento :

FB https://www.facebook.com/CastlluzzINReggae

IG https://www.instagram.com/castlluzzinreggae/

YT youtube.com/@castlluzzinreggae130

© Tutti i diritti riservati. Riproduzione concessa solo citando espressamente la fonte.

Qual è la tua reazione?

0
Eccitato
1
Felice
0
Sorpreso
0
Dubbioso
0
Triste
Redazione
Foggia Magazine è la rivista online della Provincia di Foggia (e non solo). Notizie, eventi, cultura, interviste e approfondimenti della Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Comments are closed.